banners
Carrello
0 Item(s)
€0.00
giovedì 08 marzo, 2018

Man City 1 - Basel 2 (5-2): Pep Guardiola conduce Blues nei quar


terza divisa maglia manchester city 2017-2018 PEP GUARDIOLA rimase furioso dopo che il Manchester City ignorò i suoi avvertimenti pre-partita e scivolò solo alla loro quarta sconfitta stagionale.

Anche se City era in vantaggio per 4-0 dall'andata degli ultimi 16 pareggi, Guardiola aveva preteso una solida prestazione professionale per passare ai quarti di finale della Champions League in grande stile.

terza divisa maglia manchester city 2017-2018
Ma nella stessa occasione sono incappati in Basle per due volte capitalizzando la titubante difesa per registrare una vittoria shock e si uniscono a Shakthar Donetsk, Liverpool e Wigan come gli unici club ad abbassare i colori della City in questa stagione.

La città ha avuto la partenza perfetta quando Gabriel Jesus li ha messi in vantaggio dopo appena sette minuti, ma il City non è riuscito a portare a casa il loro vantaggio iniziale.

Mohammed Elyounoussi ha pareggiato dopo 18 minuti con la difesa della City dappertutto e con la partita che sembrava potersi aspettare un pareggio,

Michael Lang ha colpito un vincitore del 71 ° minuto con punti interrogativi ancora sulla difesa. A Lang piace ovviamente sconvolgere i club di Manchester - ha segnato la vittoria tardiva contro lo United in una gara di gruppo a Basilea a novembre.
Guardiola aveva dato un respiro a molti dei suoi habitué ma ha comunque schierato una squadra forte e la prestazione ha sottolineato perché ritiene che la città non sia il livello di Barcellona o del Real Madrid e non dovrebbe essere considerata la favorita per la Champions League.

C'erano comunque dei punti luminosi. Gesù ha ottenuto il suo primo gol e il suo primo completo 90 minuti sotto la cintura da quando è tornato a fare un infortunio di 12 partite. Ciò renderà improVe l'armeria della città per gli affari della fine della stagione. E il giovane Phil Foden ha prodotto una dimostrazione promettente solo al suo inizio - e il suo primo all'Etihad.

Ma Guardiola sarà frustrato dal fatto che il lungo ritorno in casa della City, che dura da 15 mesi fino alla vittoria per 3-1 del Chelsea all'etihad, è stato infranto.

L'unica consolazione era che si trattava di una partita che non aveva importanza.

Con un vantaggio per 4-0 dall'andata, Guardiola ha sfruttato l'opportunità per ruotare la sua squadra e dare una pausa alle sue stelle.
Ha fatto sei cambi dopo la vittoria di domenica sul Chelsea. Arrivò Gesù, il giovane Phil Foden per la sua terza partenza, Yaya Toure, John Stones, Aymeric Laporte e Claudio Bravo.

Ma non ha avuto un impatto negativo, con la città prendere il controllo precoce e prendere il comando dopo solo otto minuti.

Una tipica corsa di tessitura di Leroy Sane ha scardinato la difesa di Basilea e la traversa bassa di Bernardo Silva è stata sfruttata sul secondo palo da Gesù, che è caduto in ginocchio e ha offerto una preghiera di ringraziamento.

Era il suo undicesimo della stagione e il suo primo da quando è tornato dal suo periodo di riposo di 12 partite dopo un fratturato metatarso sofferto al Selhurt Park a Capodanno. Il suo ultimo obiettivo era a Leicester il 18 novembre.

Ilkay Gundogan sembrava sicuro di aumentare il vantaggio della City, ma Tomas Vaclik ha reagito in modo intelligente per salvare il suo sforzo a distanza ravvicinata a bruciapelo dopo che il cross di Bernardo Silva non aveva segnato sul secondo palo.
Guardiola approvò il movimento della City andando avanti ma c'era un po 'di trascuratezza nel loro gioco difensivo che chiaramente lo sgomentava.

Oleksandr Zinchenko ha perso il possesso e ha lasciato entrare Geoffroy Serey Die per una chiara occasione che ha sparato inutilmente oltre la traversa.

E la difesa della City è stata presa tutta in mare per il pareggio a sorpresa di Basilea dopo 17 minuti. Blas Riveros ha corso nello spazio a sinistra prima di squadrare la palla - con una deflessione di pietre - per Mohamed Elyounoussi a cui è stato concesso il tempo di prendere un tocco prima di sparare oltre Bravo.

Elynounoussi ha sprecato un'altra occasione quando ha superato Danilo e Bravo ma ha mancato il suo calcio con l'obiettivo in sua misericordia, mentre Riveros ha avuto un tiro salvato da Bravo dopo aver concesso spazi di spazio sul fianco sinistro.

La città ha continuato a dominare il possesso nel secondo tempo, ma ha trovato il diffiuclt per creare opportunità nette.
Sane era sempre una minaccia con il suo ritmo e Foden continuava a mostrare alcuni tocchi certi. E 'stato abbastanza comodo che Guardiola sia stato in grado di presentare un altro giovane, brahim Diaz, e ha mostrato il suo talento con una corsa incredibile sul campo.

Ma sono rimasti sbalorditi quando Lang ha colpito al 71 'la carica in area per battere Bravo su un palo vicino dopo un passaggio inverso di Elyounoussi.

Man City (4-4-3): Bravo; Danilo, Stones, Laporte, Zinchenko; Gundogan, Toure, Foden; B Silva, Gesù, Sano. Obiettivo: Gesù 8.

Basilea (3-4-3): Vaclik; Suchy, Frei, Lacroix; Lang, Serey Die, Zuffi, Riveros; Bua, Oberlin, Elyounoussi. Obiettivo: Elyounoussi 18, Lang 71.
Arbitro: P Kralovec (Cze).





News for mercoledì 07 marzo, 2018




News for lunedì 05 marzo, 2018




News for giovedì 01 marzo, 2018




News for mercoledì 28 febbraio, 2018




News for martedì 27 febbraio, 2018




News for lunedì 26 febbraio, 2018